Domenica, 17 Gennaio 2021
A+ R A-

Lo Sportello di Ascolto Psicologico

Ti ascolto

 

Modelli di liberatoria

LIBERATORIA SPORTELLO ASCOLTO per minorenni: Scarica il modulo

LIBERATORIA SPORTELLO ASCOLTO per maggiorenni: Scarica il modulo

 

Calendario incontri presentazione del progetto e seminariali: mese di dicembre 2020

GIORNO

ORA

DESTINATARI

TEMATICA

venerdì 18.12.2020

15.00/17.00

Coordinatori di classe

Presentazione Sportello d’ascolto e rilevazione bisogni

Sabato 19/12/2020

09.00-10.20

1 A LES

Processi di cambiamento come strategia nei rapporti di vita quotidiana

10.20-11.40

1 B LES

11.40-12.50

V A LES

Lunedì 21.12.2020

09.00-10.20

2 A AFM

Processi di cambiamento come strategia nei rapporti di vita quotidiana

10.20-11.40

V A TUR

11.40-12.50

IV A AFM

Martedì 22.12.2020

09.00-10.20

2 A TUR

Processi di cambiamento come strategia nei rapporti di vita quotidiana

10.20-11.40

1 B ODO

11.40-12.50

2 B ODO

 

  

Cos’è lo Sportello di Ascolto Psicologico?
Si tratta di un servizio offerto dalla scuola e indirizzato a studenti, genitori, insegnanti e personale scolastico. È uno spazio di ascolto e di riflessione, in cui potersi confrontare con uno psicologo circa dubbi, richieste che possono nascere in questo particolare momento di vita e situazioni vissute a scuola, in famiglia o con i propri pari. La finalità è quella di promuovere il benessere delle singole persone e del sistema scolastico di cui fanno parte.
Lo sportello sarà gestito dallo psicologo Dr. Valentino Mazzei.

Gli interventi si articoleranno nelle attività riportate di seguito:
• sportello psicologico rivolto a tutto il personale, agli alunni e ai genitori con interventi individuali e/o di gruppo;
• azioni di formazione rivolta ai docenti e ai genitori riguardanti la prevenzione di comportamenti a rischio e di educazione all’affettività:
• servizi di assistenza psicologica;
• azioni di sostegno psicologico e di aiuto nell’affrontare eventuali problematiche adolescenziali (per studenti e studentesse e loro genitori).


Per quali motivi potrei rivolgermi al servizio?
Se studente: per momenti di confusione e di cambiamento che non comprendi pienamente; per problematiche scolastiche; per situazioni relazionali con compagni, insegnanti o genitori che generano malessere o confusione; per fare richieste o domande che non riesci a fare ad altri adulti; per confrontarti con qualcuno su situazioni delicate; per capire in cosa e come potresti migliorare.
Se genitore: per un confronto circa il proprio ruolo genitoriale; per situazioni problematiche legate al rapporto con i figli o con la scuola; per avere chiarimenti circa dubbi legati alla fase di vita dei propri figli.
Se insegnante o personale scolastico: per una riflessione e un supporto relativo al proprio ruolo; per un confronto sulle strategie adottate in ambito scolastico, con la classe, con un singolo alunno o con i colleghi.

Chi saprà i contenuti del colloquio?
Gli incontri avvengono nella massima riservatezza per gli utenti e i contenuti sono coperti dal segreto professionale. Per quanto riguarda i colloqui con gli studenti, questi potranno avvenire solo previo consenso da parte dei genitori, che avverrà firmando preventivamente, a inizio anno, la liberatoria. Nel caso in cui lo psicologo venga a conoscenza di fatti o informazioni che rappresentano un pericolo per la vita o la salute psicofisica per il singolo o per terzi, provvederà, informando l’alunno, a contattare la famiglia.

Come poter accedere al servizio?
Al fine di organizzare con efficacia l’accesso al servizio, che si espleterà in presenza e/o a distanza tramite la piattaforma Microsofts TEAMS 365, sarà possibile prenotare un incontro con lo psicologo, dott. Valentino Mazzei, tramite i docenti referenti prof. Antonio Cirillo per il Plesso ITAS e prof.ssa Giuseppina Lagaccia per il Plesso ITC.

Contestualmente alla prima richiesta di colloquio, si dovrà sottoscrivere il Consenso informato allegato(Liberatoria). 

 

Circolare 9028 del 17/12/2020