Giovedì, 26 Maggio 2022
A+ R A-

#litasitcnonsiferma

  • Partecipazione Iniziativa “Amando Dante” del Comune Corigliano – Rossano – DIRETTA STREAMING

    dantedi 

    Ai sigg. Coordinatori di classe 
    Ai docenti di italiano ed agli alunni delle classi interessate

    Si comunica che , lunedi -22.03.2021- dalle ore 11.00, e fino al termine dei lavori, gli alunni delle classi che hanno aderito al progetto : Amando Dante, con i rispettivi docenti di italiano, parteciperanno alla diretta streaming, “Futura Dante live” tramite il seguente canale: https://vimeo.com/521765608.

    Classi interessate Plesso via Nazionale 3 A AFM -3 A TUR- 3B AFM- 3B SIA- 4A AFM- 4 A TUR 4 B SIA - 5 A AFM - 5 B SIA Plesso via Gigli 5 A LES - 3 A ART - 3 B ODO 2 A ART - 1A SAS - 3B LES

     

     

     

     

     

  • L’ ITAS ITC di ROSSANO protagonista nella formazione organizzata dal Consolato Generale d’Italia d’Argentina

    conferenza marcianò

     La professoressa Maria Marcianòe il professore Davide Remo Grosso dell’IIS ITAS ITC di Rossano,scelti in qualità di docenti–formatori presso IL CONSOLATO GENERALE D’ITALIA Rosario–Argentinaper un Seminario di Lingua e Letteratura Italiana Livello Avanzato, con laboratori riservati ai docenti di Lingua e Letteratura italiana presenti sul territorio e appartenenti a ordini di scuola diversi: dall’Infanzia ai corsi per adulti.

    L’iniziativa, svoltasi tra il 15 e il 19 febbraio 2021, ha visto la partecipazione dei docenti Marcianò Maria, Lingua e Letteratura Italiana, Grosso Davide Remo, Fisica e Matematica, dell’IIS ITAS ITC di ROSSANO (CS)scelti dal prof. Michele Negro, dirigente scolastico in servizio presso il Consolato italiano a Rosario in Argentina.

    Gli incontri in oggetto, svolti su piattaforma Zoom, rientrano tra le iniziative promosse dal Consolato italiano per ricordare e commemorare Dante Alighieri,Poeta per antonomasia, a settecento anni dalla morte. I docenti–formatori, in servizio presso l’IIS ITAS ITC di Rossanohanno proposto “Dante”in chiave contemporanea, Uomo del Nostro Tempo, in continuità con autori come De André e Rino Gaetano e con immagini che hanno illustrato egregiamente il Quadro Astrale della “DIVINA COMMEDIA”.

    Il percorso in oggetto, sperimentato anche nella classe 3A Articolata dell’indirizzo odontotecnico-ottico dell’Istituto, ha riscontrato l’entusiasmo e la meraviglia dei colleghi argentini, tanto da proporre una eventuale collaborazione futura con l’IIS ITAS ITC di Rossano.

     

    Prof.ssa Maria Marcianò

    Prof. Davide Remo Grosso

     

     

     

     

  • “Fino all’osso”: visione del film e dibattito

    FINOALLOSSO

     

    Oggetto: “Fino all’osso”: visione del film e dibattito

    Così come previsto nella programmazione didattico-educativa, si comunica che venerdì 12 c.m., a partire dalle ore 09.00 e sul canale Generale della propria classe, gli studenti in indirizzo parteciperanno alla visione del film in oggetto e al dibattito guidato dal dottor Valentino Mazzei, psicologo scolastico.

    Gli studenti saranno vigilati dai docenti in servizio. Per la buona riuscita dell’attività programmata, si fa appello alla collaborazione di tutto il personale coinvolto.

    CIRCOLARE DEL DIRIGENTE

  • Partecipazione concorso artistico - letterario “la città in cui vivo” - Studenti del biennio di tutti gli indirizzi

     

    concorso artirticoletterario

     

    OGGETTO: partecipazione concorso artistico - letterario “la città in cui vivo”

    Studenti del biennio di tutti gli indirizzi

    In allegato si trasmette bando del concorso artistico – letterario “La città in cui vivo”, rivolto agli studenti del biennio.

    I partecipanti dovranno realizzare un’opera, rigorosamente inedita, ispirata ad un luogo, un odore o un ricordo associato alla città di Corigliano-Rossano.

    I partecipanti al concorso potranno esprimersi con diverse forme di arte e iscriversi ad una delle seguenti sezioni: scrittura, fotografia.

    SCARICA IL BANDO DI PARTECIPAZIONE 

    CIRCOLARE DEL DIRIGENTE

     

     

     

     

     

     

     

  • Partecipazione Iniziativa “Amando Dante” del Comune Corigliano – Rossano – Invio lavori/elaborati degli studenti

    dantedi

     

    OGGETTO: partecipazione Iniziativa “Amando Dante” del Comune Corigliano – Rossano

    Invio lavori/elaborati degli studenti In riferimento all’iniziativa “Amando Dante”, le classi che hanno aderito potranno inviare, a mezzo del coordinatore, entro il termine ultimo del 16 marzoca alla seguente email: 

     

    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

     

    i lavori/video realizzati dalla classe e/o dal gruppo classe. Indicare in oggetto la classe e specificare: iniziativa “Amando Dante” Referente dell’evento per la Funzione Strumentale: Prof.ssa Graziella Algieri.

    CIRCOLARE DEL DIRIGENTE

     

     

     

  • Esperimento di laboratorio con la Didattica Digitale Integrata LA PILA CON I LIMONI

    Anche a distanza, nonostante la Didattica Digitale Integrata, gli studenti partecipano alle varie attività e quelle laboratoriali sono le più attese. Nel laboratorio di Fisica, la professoressa Antonietta Maria Scalisi, con il professore Domenico Marino e l’assistente di laboratorio Euristeo Ceraolo, insieme agli studenti della classe 2A, indirizzo Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, hanno acceso un led usando i limoni, sì, proprio i limoni! Di seguito, le varie fasi dell’esperimento della pila al limone:

     
    #litasitcnonsiferma
     
    Diapositiva1
     
    Diapositiva2
     
    Diapositiva3
     
    Diapositiva4
     
    Diapositiva5
  • Convegno Nazionale dell'U.Di.Con. sul Bullismo e Cyberbullismo.

    UDICONS
    Le studentesse e gli studenti delle classi I e II di tutti gli indirizzi, hanno partecipato al 3 Convegno Nazionale dell'U.Di.Con. sul Bullismo e Cyberbullismo. Un webinar che ha unito, in modalità telematica, tanti studenti di tante scuole d'Italia, da Nord a Sud, tutti incantati ad ascoltare gli interventi degli esperti, soprattutto la testimonianza, che vale più di una lezione, di Maura Manca, psicologa nota ed affermata che sa parlare, non solo dei giovani, ma ai giovani. Anche oggi, l' ITAS ITC ha vissuto un'esperienza formativa ed arricchente: un altro momento di crescita e condivisione reso possibile dall'uso intelligente della tecnologia.
  • ICSAIC: didattica della Storia per il Giorno della Memoria

    ICSAIC: didattica della Storia per il Giorno della Memoria

    Anche quest’anno l’Istituto Calabrese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea ha patrocinato una serie di iniziative per celebrare il Giorno della Memoria, che ricorre annualmente il 27 gennaio.

    L’ICSAIC è attivo soprattutto attraverso la Commissione per la didattica della Storia, presieduta dal prof. Giuseppe Ferraro e i cui membri hanno organizzato diversi eventi negli istituti scolastici della regione.

    L’Istituto di Istruzione Superiore ITAS-ITC di Rossano ha organizzato per martedì 26 gennaio 2021 un evento che coinvolgerà le classi IV A e IV B LES sul tema “Pregiudizio politico e discriminazioni razziali”. Curato della prof.ssa Irene Collia della Commissione didattica dell’ICSAIC, l’evento vedrà un intervento del coordinatore della Commissione Giuseppe Ferraro.

  • Seminario: “Pregiudizio Politico e Discriminazioni Razziali” link collegamento

    SEMINARIO

    Seminario: “Pregiudizio Politico e Discriminazioni Razziali”

    Così come previsto nella programmazione didattico-educativa, per celebrare La Giornata della Memoria e in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, si comunica che gli studenti
    delle classi IV dell’indirizzo LES parteciperanno al seminario in oggetto.
    Martedì 26 c.m., a partire dalle ore 11.00, gli studenti in indirizzo incontreranno, sulla piattaforma Teams, il Prof. Giuseppe Ferraro, Coordinatore della Commissione Didattica ISAIC.
    Gli studenti saranno vigilati dai docenti in servizio. Per la buona riuscita dell’attività programmata, si fa appello alla collaborazione di tutto il personale coinvolto.

    CIRCOLARE 

     

    link di collegamento 

     https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3aaa4ac217b4c24d419b07e239e89c758e%40thread.tacv2/Generale?groupId=3ce288e1-2c1c-4d0e-8748-e544f9d72bd7&tenantId=9f7c156a-f813-487c-9792-2a90b4125a50

     

     

  • Lo Sportello di Ascolto Psicologico

    sportello ascolto 

        

     

    LO PSICOLOGO E' DISPONIBILE PER UN COLLOQUIO PERSONALE. 

    E' NECESSARIA LA PRENOTAZIONE  (puoi farlo anche attraverso il form in alto - referenti MILITO-CERSOSIMO). 

     Il servizio dello Sportello d’ascolto èseguito dall’esperta esterna dott.ssa Giuliana Figoli

    Modelli di liberatoria

    LIBERATORIA SPORTELLO ASCOLTO per minorenni: Scarica il modulo

    LIBERATORIA SPORTELLO ASCOLTO per maggiorenni: Scarica il modulo

     

     

     

    Gli interventi si articoleranno seguendo le attività riportate di seguito:

    • sportello psicologico rivolto a tutto il personale, agli alunni e ai genitori con interventi individuali e/o di gruppo;

    • azioni di formazione rivolta ai docenti e ai genitori riguardanti la prevenzione di comportamenti a rischio e di educazione all’affettività:

    • servizi di assistenza psicologica; • azioni di sostegno psicologico e di aiuto nell’affrontare eventuali problematiche adolescenziali (per studenti e studentesse e loro genitori).

    Al fine di organizzare con efficacia l’accesso al servizio, che si espleterà in presenza, sarà possibile prenotare un incontro con la psicologa, dott.ssa Giuliana Figoli, tramite i docenti referenti prof. Antonio Milito e prof.ssa Giuseppina Cersosimo. Contestualmente alla prima richiesta di colloquio, si dovrà sottoscrivere il Consenso informato allegato 


      

    Cos’è lo Sportello di Ascolto Psicologico?
    Si tratta di un servizio offerto dalla scuola e indirizzato a studenti, genitori, insegnanti e personale scolastico. È uno spazio di ascolto e di riflessione, in cui potersi confrontare con uno psicologo circa dubbi, richieste che possono nascere in questo particolare momento di vita e situazioni vissute a scuola, in famiglia o con i propri pari. La finalità è quella di promuovere il benessere delle singole persone e del sistema scolastico di cui fanno parte.
    Lo sportello sarà gestito dallo psicologo dott.ssa Giuliana Figoli


    Per quali motivi potrei rivolgermi al servizio?
    Se studente: per momenti di confusione e di cambiamento che non comprendi pienamente; per problematiche scolastiche; per situazioni relazionali con compagni, insegnanti o genitori che generano malessere o confusione; per fare richieste o domande che non riesci a fare ad altri adulti; per confrontarti con qualcuno su situazioni delicate; per capire in cosa e come potresti migliorare.
    Se genitore: per un confronto circa il proprio ruolo genitoriale; per situazioni problematiche legate al rapporto con i figli o con la scuola; per avere chiarimenti circa dubbi legati alla fase di vita dei propri figli.
    Se insegnante o personale scolastico: per una riflessione e un supporto relativo al proprio ruolo; per un confronto sulle strategie adottate in ambito scolastico, con la classe, con un singolo alunno o con i colleghi.

    Chi saprà i contenuti del colloquio?
    Gli incontri avvengono nella massima riservatezza per gli utenti e i contenuti sono coperti dal segreto professionale. Per quanto riguarda i colloqui con gli studenti, questi potranno avvenire solo previo consenso da parte dei genitori, che avverrà firmando preventivamente, a inizio anno, la liberatoria. Nel caso in cui lo psicologo venga a conoscenza di fatti o informazioni che rappresentano un pericolo per la vita o la salute psicofisica per il singolo o per terzi, provvederà, informando l’alunno, a contattare la famiglia.

    Come poter accedere al servizio?
    Al fine di organizzare con efficacia l’accesso al servizio sarà possibile prenotare un incontro con lo psicologo tramite i docenti referenti prof. MILITO per il Plesso ITAS e prof.ssa CERSOSIMO per il Plesso ITC.

    Contestualmente alla prima richiesta di colloquio, si dovrà sottoscrivere il Consenso informato allegato(Liberatoria). 

     

     

     

     

     

     

     

  • La Repubblica@Scuola & IIS ITAS ITC ROSSANO

     

    REPITASITC                              

     
    All’Itas-Itc di Rossano torna il progetto di 

    giornalismo online di “Repubblica@scuola”,
    un progetto all’avanguardia riconosciuto
    dai più importanti organismi internazionali
    come il World Young Read Network.


    È un progetto interamente online che ha registrato l’adesione
    convinta e carica di entusiasmo degli allievi delle
    classi 1A SSAS, 2A Art, 2B ODO.

    Altre classi si uniranno al progetto.

     

    Consulta il Giornale prodotto dagli studenti:   https://scuola.repubblica.it/calabria-cosenza-itcrossano/

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

     

  • Evento Culturale digitale – I evento – 16 dicembre 2020

    GIACOMO EBNERsquare

    OGGETTO: Evento Culturale digitale – I evento – 16 dicembre 2020
    “Guida Galattica per adolescenti e per chi ci si imbatte” - incontro con l’autore Dr. Giacomo Ebner, magistrato presso Tribunale di Roma, ideatore della “Notte bianca della legalità”

    Si comunica che giorno 16/12/2020 dalle ore 10.00 alle ore 13.00, su piattaforma Teams, tutti gli alunni delle classi IV, e una rappresentanza delle classi V, parteciperanno in modalità telematica, all’evento indicato in oggetto.
    Per tutta la durata della manifestazione, gli studenti, saranno vigilati dai docenti in servizio e, laddove presenti, anche dai docenti di sostegno.
    Per la buona riuscita dell’evento, si fa appello alla collaborazione di tutto il personale coinvolto.

    LEGGI TUTTO

     

    Link di accesso al canale.

    https://teams.microsoft.com/l/channel/19%3a1d2b9d488a0f41c5ad401af6959a5a23%40thread.tacv2/PRIMO%2520EVENTO%2520-%252016%2520DICEMBRE%25202020?groupId=41bd339d-75e5-43ff-84a4-36ef136918b8&tenantId=9f7c156a-f813-487c-9792-2a90b4125a50

      

     

     

     

     

     

  • Nell'ITAS ITC di Rossano nessuno resta indietro.

    Articolo uscito sulla Gazzetta del Sud del 05/12/2020

    WhatsApp Image 2020 12 05 at 09.17.29

     

     

     

     

     

     

     

     

     

  • A Corigliano-Rossano la scuola non chiude per i ragazzi diversabili

    A Corigliano-Rossano la scuola non chiude per i ragazzi diversabili

     

    CORIGLIANO-ROSSANO - L'Istituto tecnico per le attività sociali e commerciali di Rossano ha attivato nell’immediatezza della Nota del Ministrero dell'istruzione 1990/2020, esplicativa del DPCM del 03 novembre 2020, la didattica in presenza per gli alunni con disabilità.

    Un'iniziativa lodevole strutturata subito dalla dirigente scolastica Anna Maria Di Cianni, ha  fortemente voluto riaprire l’istituto per permettere ai ragazzi più fragili di continuare a seguire il loro percorso didattico ed educativo. 

    Infatti, nonostante l’Istituto abbia provveduto a fornire a tutte le famiglie che ne abbiano fatto richiesta i supporti informatici e le schede per i collegamenti, le problematicità inerenti l’utilizzo di tali dispositivi da parte degli alunni diversamente abili erano tali da non permettere una adeguata partecipazione alla didattica on line e quindi una reale integrazione ed inclusione nei gruppi classe.

    La politica dell’Istituto, storicamente votata all’inclusione e al superamento delle barriere dettate dalla disabilità, ha consigliato il ritorno alla didattica in presenza, per non acuire la discriminazione derivante dall’isolamento forzato dei ragazzi con disabilità, che necessitano della presenza di figure dedicate per conseguire gli obiettivi formativi.

    Gli alunni sono accolti dai docenti e dagli assistenti educatori, che li supportano nello svolgimento della didattica on line, permettendo il collegamento con la classe e quindi la partecipazione alle attività formative, la socializzazione e l’interazione con i compagni. È altresì prevista la possibilità di svolgere attività laboratoriali in piccoli gruppi.

    «Al fine di garantire il diritto alla salute - si legge nella nota diramata dalla scuola - è previsto il rigoroso rispetto della normativa anticovid, il distanziamento, l’utilizzo dei dispositivi di protezione individuale e l’igenizzazione di tutti i locali utilizzati. Tali disposizioni sono possibili grazie alla presenza all’interno dell’istituto di numerosi laboratori, di appositi presidi informatici e di personale docente, educativo e amministrativo adeguatamente formato».

    Articolo su "Eco dello Ionio" 

    https://ecodellojonio.it/articoli/territorio/2020/12/a-corigliano-rossano-la-scuola-non-chiude-per-i-ragazzi-diversabili?fbclid=IwAR1SKeIzGFTJOMxaHXmKRMU4gKvN_byxE9saNHoFn2ultrDdGtkCjUSLtyU

  • Concorso “Scatta il Natale 2020: ai tempi del Covid cosa vedi dalla tua finestra” - II Edizione

    lconcorso fotografico natale

    È aperto il Concorso fotografico II Edizione con il tema “Scatta il Natale 2020: ai tempi del Covid cosa vedi dalla tua finestra

    Termine ultimo per la presentazione degli scatti fotografici il 18 dicembre c.a.


    Sono ammessi al Concorso tre scatti per ogni classe.
    I tre scatti, cellulare o macchina fotografica, non dovranno riprendere soggetti o minori individuabili e senza autorizzazione.

    Le tre fotografie delle classi partecipanti dovranno essere inviate all’email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. entro e non oltre il 18 dicembre c.a.
    Previa verifica e ammissibilità, le foto saranno caricate sulla pagina Facebook della scuola.
    A partire dal 23 dicembre c.a. e sino al 05.01.2021 – chiusura ore 24.00 – sarà possibile procedere alle votazioni con i Like in Facebook alla pagina:

    https://www.facebook.com/iisitasitcrossano

    Le tre foto delle tre classi che otterranno il maggior numero di like – nel citato periodo dal 23.12.2020 al 05.01.2021 - vinceranno il concorso.
    AI primi tre classificati i premi saranno offerti da sponsor esterni che hanno aderito all’iniziativa con premiazione finale in piattaforma Teams.
    Referenti ed organizzatori dell’evento: Prof. Antonio Mazzieri e Prof.ssa Graziella Algieri.

    CIRCOLARE DEL DIRIGENTE

     

     

     

     

     

     

  • Gli studenti dell'Itas Itc di Rossano incontrano il Magistrato Dr Giacomo Ebner

    GIACOMO EBNER

    "Guida Galattica per adolescenti" 

    Dibattito su tematiche rilevanti e su come possono affrontarle i nostri giovani : 

           dalla Violenza di Genere, all'eutanasia, alla ludopatia, ai social..

     
    Conclude il dibattito con intervista al magistrato, il giornalista Fabio Buonofiglio. 
     
     
     
     
     
  • L'On. Dott.ssa Caterina Chinnici ringrazia i ragazzi della 4B SIA.

    Caterina CHINNICI

    Caltanissetta, 28 luglio 2020

      

    Cari ragazzi della IV B,

    desidero ringraziarvi personalmente per la partecipata e, inaspettata, lettera che avete voluto gentilmente trasmettermi e che mi ha sinceramente commossa.

    La fresca spontaneità delle vostre parole, mi ha mirabilmente “portata” fino a voi, sulla spiaggia di questa estate anomala dove, per un momento, raccolto il vostro asciugamano, avete fatto astrazione delle voci e del rumore del mare, per onorare il ricordo del sacrificio di mio Padre, Rocco Chinnici, e degli uomini della Sua scorta.

    Grazie, perché in quella mattina del 29 luglio del 1983, è racchiusa la mia vita, non solo il mio cuore. Grazie, perché sono ben “sveglia” e “vedo” quanti siete! Tanti, molti di più di quello che non possa apparentemente sembrare e le vostre parole mi confermano nella mia missione volta a trasmettere, soprattutto a voi, giovani, l’inestimabile eredità morale di Rocco Chinnici, i valori di legalità e giustizia che ha difeso con la Sua vita.

    Come sicuramente avrò modo di raccontarvi personalmente - il nostro incontro non è stato annullato, ma spero solo rinviato! - in tempi non sospetti, quando non era ancora “di moda”, mio Padre, è stato il primo a rivolgersi ai giovani per stimolarne le coscienze, perché aveva compreso, prima di tutti, che per sconfiggere la mafia era indispensabile un cambiamento culturale e che il motore di questo cambiamento dovevano essere innanzitutto le nuove generazioni. E le vostre parole, oggi, a 37 anni di distanza, in questo periodo difficile e confuso, dove sembrano smarriti i punti di riferimento, sono il segno tangibile che il prezioso messaggio da Lui trasmesso, è stato accolto ed ha portato frutto.

    In attesa di incontrarvi personalmente nel corso del nuovo anno scolastico, porgo a tutti voi, al corpo docente, e alle vostre famiglie i miei più sentiti auguri per un’estate serena.

    On. Dott.ssa Caterina Chinnici

    -------------------------------------------------------

    Classe IV B SIA

    Istituto di Istruzione Superiore ITAS ITC

    Corigliano-Rossano

     

    LETTERA TRASMESSA IN DATA 29/07/2020

     

    Rif: (Lettera all’Onorevole Caterina Chinnici - 29/07/2020)

     

     

     

     

     

     

     

     

  • Lettera all’Onorevole Caterina Chinnici

    rocco chinnici

      

    Palermo, 29 Luglio 1983

    Per non dimenticare 

    #Chinnici #Rocco 

    Conoscere è necessario 

     

    29 Luglio, 

    per molti è un giorno come tutti gli altri. 

     

    Chi è in vacanza, chi passa questo giorno al mare e chi crea nuovi programmi per l'estate. 

    Noi studenti felici dell'arrivo dell'estate perché finalmente si puó fuggire dalla scuola, dallo studio e da tutti gli impegni scolastici .

    Questa giornata puó essere normale per molte persone, ma non per Lei e neanche per noi. 

    Anche noi oggi raccogliamo il telo dalla spiaggia e ci fermiamo a ricordare. 

    Aspettavamo di incontrarla per dirglielo direttamente ma il Covid ci ha negato la Sua personale conoscenza. 

    Abbiamo racchiuso nel cuore questa data : 

    "Sveglia Caterina! Guarda quanti siamo". 

    Rocco Chinnici è stato un personaggio fondamentale per la storia della nostra Nazione, della nostra libertà e, soprattutto, ha lottato per permettere a tutti noi una vita migliore. 

    Leggendo il Suo libro, vedendo il film della storia di Suo padre Rocco, tutti noi ragazzi abbiamo appreso una lezione di vita, come affrontarla e quali errori non commettere. In qualche modo ci siamo sentiti apprezzati ed è una vera fonte di speranza per le generazioni future. 

    “ Io credo in voi ragazzi, credo nella vostra fragilità, nella vostra limpidezza e nella vostra coscienza. Proteggete la vostra vita, non cedete alla rassegnazione e al silenzio. Alzate la testa e provate a rendere formidabile la vostra esistenza”, come potremmo mai dimenticare le belle parole di Suo padre a noi studenti.

    La ringraziamo Onorevole Caterina Chinnici per essere un modello di vita, un’ispirazione per tutti noi e ringraziamo Suo padre per il grande sacrificio e l'insegnamento che ci ha trasmesso di pensare sempre con la nostra testa, ad inseguire i nostri sogni con legalità, abbandonare la rassegnazione ma, soprattutto, ripudiare l'OMERTA'.

    Lo ricordiamo il 29 Luglio, lo ricordiamo per non far morire nuovamente il coraggioso giudice “siciliano autentico”, ucciso insieme alla sua scorta, Mario Trapassi e Salvatore Bartolotta, da un esercito vile chiamato mafia.

    29 Luglio 1983 Palermo... Via Pipitone Federico, le otto del mattino. Un mattino caldo di Luglio dove ancora tanti si accingono ad andare a lavorare. Anche il portiere dello stabile quella mattina, chissà forse prima di essere travolto da 75 kg di esplosivo, avrà salutato con qualche battuta siciliana il giudice Rocco e la sua scorta.

    Vite spezzate, famiglie divise, dolori inarrestabili e inenarrabili che vanno ricordati per non far cadere il loro sacrificio nell'oblio, nel silenzio, in quella omertà tanto cara alla famiglia mafia. 

    "Sveglia Caterina!!! Guarda quanti siamo!" 

    Ci siamo e ci saremo... 

     

    Corigliano-Rossano 29 Luglio 2020

     

    Istituto di istruzione superiore ITAS ITC

    Classe IV B SIA 

    Vincenzo, Rossella, Morena, Alessia, Mariateresa, Francesco, Roberta, Rocco, Giovanni, Maria Carmela, Alessia, Giada,  Lorenzo, Antonella, Gianluigi, Caterina

     

     .   .

     

     

     

     

     

  • Anche quest’anno l’IIS ITAS ITC è tra gli Istituti Scolastici a cui è stata data la possibilità di svolgere il progetto ministeriale OPENCOESIONE.

    A Scuola di OpenCoesione. Educare nella scuola ad essere cittadini...  

    Cos’è A Scuola di OpenCoesione?

    A Scuola di OpenCoesione (ASOC) è il progetto innovativo di didattica sperimentale rivolto alle scuole secondarie superiori di ogni tipo, che promuove principi di cittadinanza attiva e consapevole realizzando attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici attraverso l’impiego di innovative tecnologie di informazione, comunicazione e Data Journalism, lo sviluppo di competenze digitali e l’uso dei dati in formato aperto (Open Data), per aiutare gli studenti a conoscere e comunicare, con l’ausilio di tecniche informatiche, statistiche e giornalistiche, come le politiche pubbliche, e in particolare le politiche di coesione, intervengono nei luoghi dove vivono.

    Il progetto nasce nell’ambito dell’iniziativa OpenCoesione e si avvale del sostegno finanziario dei Programmi per la Governance gestiti dall’Agenzia per la Coesione Territoriale, che fornisce anche un supporto organizzativo, in particolare, attraverso la Biblioteca.

    Cosa si impara con A Scuola di OpenCoesione?

    Il percorso didattico

    ASOC unisce educazione civica, competenze digitali, storytelling nonché competenze trasversali quali sviluppo di senso critico, problem-solving, lavoro di gruppo e abilità interpersonali e comunicative per produrre narrative d’impatto a partire dai dati sugli interventi finanziati dalle politiche di coesione

    Il percorso didattico è articolato in 5 lezioni, una visita di monitoraggio civico, la partecipazione attiva all’evento internazionale Open Data Day, un evento pubblico finale. La didattica è organizzata secondo un modello misto che prevede modalità di fruizione di contenuti online (tipo MOOC) e lavoro di gruppo project-based attraverso l’utilizzo di tecnologie, strumenti di condivisione online, blog, social network.

    Per la prima volta, nell’edizione 2016-2017, le scuole hanno potuto scegliere di utilizzare il percorso didattico ASOC come contenuto delle attività di alternanza scuola-lavoro.

    I riconoscimenti

    Il progetto ASOC è citato nelPiano Nazionale Scuola Digitaledel MIUR come buon esempio di progetto di monitoraggio civico e data-journalism in grado di implementare l’uso attivo delle dinamiche tecnologiche e online.

    ASOC, inoltre, ha ricevuto ampio risalto come best practice internazionale per l’utilizzo degli open data in ambito didattico nel volume “Open Data as Open Educational Resources”, pubblicato online da Open Knowledge Foundation (OKFN), la fondazione internazionale non profit che promuove l’accesso libero alla conoscenza attraverso l’apertura dei dati e delle informazioni.

    A Scuola di OpenCoesione è anche al centro di due importanti ricerche: una condotta dall’Università Cattolica di Milanonell’ambito del Laboratorio sulla valutazione delle politiche IMPACT e finalizzata a misurare la civicness degli studenti come insieme di competenze utili all’esercizio della cittadinanza attiva, e una promossa da Open Government Partnership e realizzata da Parliament Watch Italia, dedicata a OpenCoesione e alle iniziative correlate A Scuola di OpenCoesione e Monithon.

    Reti Territoriali
    Le scuole che partecipano al percorso di A Scuola di OpenCoesione sono affiancate sui territori dai Centri di Informazione Europe Direct – EDIC (grazie a uno specifico accordo con la Rappresentanza in Italia della Commissione Europea) e da Organizzazioni e Associazioni volontarie che, assieme a docenti e studenti selezionati, sono formati sui temi del monitoraggio civico e delle politiche di coesione. Uno degli obiettivi principali di ASOC, infatti, è coinvolgere la cittadinanza nella verifica della spesa pubblica.

    Partner Istituzionali
    ASOC
     si realizza anche attraverso accordi e convenzioni con partner Istituzionali che, oltre a valorizzare il percorso didattico su scala nazionale e internazionale anche tramite accordi per premi, sponsorship e incentivi alla partecipazione delle scuole, si impegnano a sviluppare e a produrre materiale didattico integrativo utile alle attività di monitoraggio civico, a sostenere il team centrale nell’organizzazione degli eventi e ad agevolare i processi di comunicazione verso i docenti, gli studenti e gli altri partner coinvolti.

    Miur: per l’attuazione del progetto ASOC che rinnova l’Accordo già sottoscritto nel maggio 2013

    Rappresentanza in Italia della Commissione Europea: per la promozione dell’iniziativa OpenCoesione attraverso la rete Europe Direct in Italia (maggio 2014)

    Collaborazioni
    Grazie a uno specifico accordo con gli Uffici del Senato della Repubblica, formalizzato dall’edizione 2017-2018, viene attribuito uno specifico riconoscimento a una delle classi partecipanti al percorso ASOC, che risulta pertanto vincitrice di un evento premio-visita guidata con possibilità di assistere a una seduta dell’Assemblea nella sede istituzionale del Senato della Repubblica a Roma oltre a un approfondimento sull’utilizzo dello strumento regolamentare dell’indagine conoscitiva.

    Le collaborazioni regionali ASOC, inaugurate nell’edizione 2016-2017 dall’accordo concluso con la Regione Autonoma della Sardegna, e proseguite nell’edizione in corso con l’accordo stipulato con la Regione Calabria e, da ultimo, con la Regione Siciliana, permettono di rafforzare le attività progettuali sui territori di riferimento, attraverso azioni specifiche volte a supportare gli istituti scolastici che partecipano al percorso didattico ASOC.

    L’obiettivo è quello di consolidare la rete delle scuole a livello regionale, fornire contenuti didattici integrativi, favorire il confronto con attori istituzionali e altri soggetti locali interessati dalle ricerche svolte dalle scuole, organizzare eventi e altre forme di animazione territoriale, mettere a disposizione premi aggiuntivi per le migliori ricerche realizzate dalle scuole della regione.

    Obiettivi didattici in sintesi

    • Comprendere e promuovere principi di cittadinanza consapevole
    • Praticare il monitoraggio civico
    • Apprendere e applicare metodi e tecniche del data journalism
    • Sviluppare competenze statistiche
    • Sviluppare competenze digitali, con particolare riferimento all’utilizzo di open data
    • Apprendere norme, regole e modalità tecniche di pubblicazione di contenuti cross-mediali
    • Apprendere e applicare tecniche di storytelling e comunicazione innovativa
    • Sviluppare “soft skills” (competenze trasversali) quali lavoro progettuale, lavoro di gruppo, senso critico, problem-solving
    • Comprendere e praticare metodi avanzati di raccolta informazioni (social research methods)

    INTEGRAZIONE NELLA DIDATTICA

    Le modalità di integrazione del progetto ASOC all’interno della didattica possono essere valutate autonomamente dal singolo consiglio di classe. È ad esempio possibile attuare il percorso ASOC come contenuto didattico curricolare o extracurricolare, nonché come percorso di Alternanza Scuola Lavoro anche coinvolgendo le reti territoriali a supporto del progetto.

    Presentazione Edizione 2019-2020

    Classe 3 A LES

    A Scuola di OpenCoesione (ASOC)è un percorso didattico innovativo finalizzato a promuovere e sviluppare nelle scuole italiane principi di cittadinanza attiva e consapevole, attraverso attività di ricerca e monitoraggio civico dei finanziamenti pubblici europei e nazionali.

    Il progetto ci ha permesso non solo di sviluppare competenze digitali, statistiche e di educazione civica, ma, intervenendo nei luoghi in cui viviamo, ci ha dato la possibilità di conoscere la situazione sanitaria della Sibaritide e di utilizzare tecniche giornalistiche, come le politiche pubbliche e in particolare le politiche di coesione.

    Così siamo riuscite a dare vita ad un vero e proprio gruppo di lavoro: I-CARE. Questo il nome con cui abbiamo deciso di battezzare il nostro team, perché meglio di tutti ci rappresenta.

    SIGNIFICATO DEL NOME

    “I-Care” (mi sta a cuore),è questa l’espressione che abbiamo pensato per identificare il nostro team, affinché possa rappresentare gli ideali simili, ma allo stesso tempo poliedrici, divulgati da Don Milani.

    Se don Milani dava maggiore risalto al MIGLIORAMENTO sociale -aiuto alle persone meno fortunate-, per noi I-CARE è simbolo di CRESCITA e AFFERMAZIONE SOCIALE. Lo spirito che anima il nostro team intende conoscere i temi della cittadinanza attiva per partecipare al miglioramento della Società.

     i care team


    SIGNIFICATO DEL LOGO

    Ventuno giovanissime ragazze e tanta voglia di MIGLIORARE PER MIGLIORARSI… il logotipo scelto è l’intreccio di radici, albero, figura femminile… simboli di vita, espansione, miglioramento, nutrizione, valori. Il nostro desiderio è quello di mettere sane e durature radici per assicurarci un futuro a misura di giovani con tante opportunità e ambizioni da realizzare. In questo processo è fondamentale l’aspetto progettuale che abbiamo rappresentato con la molteplicità delle radici che si sviluppano nel terreno fertile e allo stesso tempo sorreggono un fusto possente e copioso di rami.

    #litasitcnonsiferma

     

     

     Intervista al deputato Francesco Sapia (Mov. 5 Stelle)

     

  • On ne peut pas vivre sans tendresse

    Un altro piccolo tassello dei tanti lavori realizzati dagli studenti dell’ITAS ITC che formano un unico grande mosaico di lavoro di squadra, di confronto e di incoraggiamento reciproco. Tra i tanti testi letti, studiati, ascoltati, o commentati, gli studenti della 2 A Servizi per la Sanità e l’Assistenza Sociale, per sintetizzare la “lezione” imparata da questo periodo di confinamento e come colonna sonora al loro lavoro sulle emozioni, hanno scelto un brano dal titolo molto indicativo: “On ne peut pas vivre sans tendresse”: non si può vivere senza tenerezza… Un monito, un’esortazione ed un impegno rivolto a noi tutti, in particolar modo in questo periodo di Didattica della Vicinanza. Grazie Ragazzi e buona strada…

    #litasitcnonsiferma

    2ASAS

     

     

     

     

     

     

     

         

DENOMINAZIONE E SEDE 

POSIZIONE

Istituto d'Istruzione Superiore
ITAS ITC ROSSANO

Via Nazionale, 87064 Corigliano Rossano (CS)

 

     CODICI ISTITUZIONALI

logo miur ministero istruzione

Codice Meccanografico
CSIS04600Q

Codice Fiscale
97022350785

Codice iPA

RECAPITI TELEFONICI E MAIL

recapiti

Tel. 0983 511227
PEO:csis04600q@istruzione.it
PEC:csis04600q@pec.istruzione.it

ACCESSIBILITA' SITO

accessibilitàagid

SEGNALAZIONE AI SENSI DELLE LINEE GUIDA AGID

Per qualunque segnalazione riferibile alla mancata applicazione delle Linee Guida AgID sull'accessibilità inviare una comunicazione agli indirizzi PEO e PEC istituzionali.

 

PRIVACY

dpo eu 1

RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI - DATA PROTECTION OFFICER 

 

Copyright © IIS ITAS ITC ROSSANO 2002-2021